Il cammino di formazione

Posted by on Set 7, 2017

Il cammino di formazione

Anche se la chiamata alla Vita Monastica ha inizio dal grembo materno, il cammino di formazione in monastero è lungo e suddiviso in alcune tappe significative.

Avvenuto un primo incontro fra la comunità monastica e la futura aspirante ha inizio un cammino di discernimento che include anche periodi di esperienza concreta della vita in comunità. Dopo un periodo sufficientemente lungo di reciproca conoscenza in cui si verificano anche i motivi e le circostanze della vocazione si giunge all’Ingresso in monastero. Forte della parola di Dio l’aspirante lascia il suo mondo e la sua famiglia ed entra in monastero per condividere la vita con la comunità monastica. La nuova postulante è affidata ad una maestra che la guiderà e la accompagnerà nei primi passi.

Terminato l’anno di postulantato la postulante viene ammessa al Noviziato. Durante la celebrazione di Ammissione la postulante viene rivestita dell’abito monastico che l’aiuterà come segno esterno durante il tempo di prova. Il noviziato canonico dura almeno un anno e termina con la Professione Temporanea dei consigli evangelici di castità, povertà, e obbedienza per una durata di tre anni.

Alla fine degli anni di professione temporanea la monaca può essere ammessa alla Consacrazione Monastica definitiva e diventa ormai a tutti gli effetti membro stabile della comunità monastica.

Menù informativo